La tua passione è anche la nostra!!!


Non sei connesso Connettiti o registrati

Marquez: Casey mi ha detto di divertirmi

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Marquez: Casey mi ha detto di divertirmi il Mar Nov 13, 2012 9:56 am

Penna

avatar
A Marquez era capitata la stessa cosa già due anni fa, quando passò dalla 125 alla Moto2: pista bagnata e il giorno del debutto passato ai box invece che in sella. La “tradizione” è stata rispettata anche oggi e sulla MotoGP Honda Marc è salito solo per le fotografie di rito. Tuta bianca e cappellino con la formica rossa, suo simbolo, il campioncino spagnolo ha accarezzato la stessa moto che solo due giorni fa era di Stoner. “Oggi non ho visto Casey – dice – ma quando gli ho parlato mi ha detto solo di divertirmi con questa moto”.

Anche parte della tua squadra è la sua, come ti stai trovando?

“E’ un gruppo che ha tantissima esperienza e mi hanno detto così già tante cose che fatico a ricordarle tutte! Sono molti bravi e prenderò presto confidenza con loro”.

Come hai passato questa notte prima del debutto?

“Sono riuscito a dormire ma mi sono svegliato molto nervoso”.

E questa mattinata?

“Ho scopeto che c’è molto più lavoro al box che in Moto2 e tantissime cose da fare e imparare, mi hanno dato anche qualche appunto da ripassare a casa”.

Qual è stata la prima impressione con la Honda, anche se da fermo?

“E’ più grande della Moto2, ma non penso sarà un problema”.

Cambierà la tua preparazione fisica?

“In Moto2 non ho mai avuto problemi, quando potrò provare la moto scoprirò come dovrò impostare il mio lavoro atletico”.

Quale pensi possa essere la cosa più difficile a cui adattarti?

“L’elettronica e la potenza sicuramente, ma poi dovrò anche capire i freni e le gomme”.

Oggi non era possibile provare in pista?

“Abbiamo deciso di aspettare, con questa potenza è meglio provare la prima volta nelle migliori condizioni possibili. Speriamo che domani sia meglio, per un po’ di delusione per non essere potuto entrare in pista c’è”.

Nakamoto si aspetta grandi cose da te, anche un podio alla prima gara.

“Io penso solo a rimanere tranquillo, so che ho veramente tanto da imparare e adesso la cosa più importante è fare esperienza e chilometri. Non sottovaluto né queste moto né i miei avversari, sono i migliore piloti del mondo. All’inizio so che non riuscirò a guidare come voglio, devo solo mantenere la calma”.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


_________________
Nell' indecisione dag dal gass!!!!
Cbr600F - Cbr 954 RR - FZ1 Fazer - (a volte ;)Street Triple )
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
http://www.latribudelle2ruote.it/

2 Marc Marquez fa già paura il Ven Nov 16, 2012 3:01 am

Penna

avatar
A soli 19 anni, Marc Marquez ha ufficialmente debuttato in MotoGP in occasione dei test di fine stagione a Valencia.

In molti attendevano il primo giorno di scuola del ragazzo dalla faccia buona e guida 'cattiva', erede di una delle MotoGP più invidiate del paddock: la Honda di Casey Stoner. Dopo aver a lungo atteso che la pista si asciugasse, Marquez ha percorso 28 giri con un miglior tempo di 1'33.403, il più veloce tra gli esordienti classe regina e solo 1'' più lento del compagno di squadra Pedrosa. Gli ultimi decimi, si sa, sono sempre i più difficili da limare, ma l'esordio del pilota di Cervera è stato seguito con attenzione da molti suoi colleghi.

Il più vocale è stato Cal Crutchlow, che si è sbilanciato al punto da definirlo "probabilmente il miglior pilota al mondo al momento". La fiducia istintiva del britannico nei suoi confronti dovrà però trovare una controprova a campionato iniziato. "Non credo possa puntare al titolo il prossimo anno, ma non ci vuole un genio per capire che sia uno di quelli 'speciali'. Ha stile, ed un talento particolare nell'evitare le cadute e dimenticarsene già dalla curva successiva. Come velocità mi ricorda Lorenzo. Darà del filo da torcere a lui e Pdrosa in più di un'occasione. Chiunque si può battere, ma credo che rimarrà al vertice a lungo".

Anche Andrea Dovizioso ha avuto modo di osservarlo mentre percorreva i primi chilometri sulla GP12. "Ho fatto cinque giri dietro di lui – ha detto il forlivese – Era lontano, poi l'ho ripreso e mi sono messo alle sue spalle per capire il suo stile. Fa ancora molta strada in curva perché viene dalla Moto2 e lì non si spigola tanto, ma è sicuramente veloce".

"Sarebbe stato meglio se fosse restato in Moto2, a fare ulteriore esperienza – ha scherzato Nicky Hayden – Sapevamo già che era veloce, ma mi ha stupito quanto andasse forte nel primo settore, che era quello più bagnato. Il suo arrivo farà bene a questa categoria ed allo sport in generale".

Più evasivo Dani Pedrosa che, liberatosi di un compagno ostico come Stoner, in Marquez ne ha trovato uno potenzialmente più ostico. Senza considerare la rivalità aggiuntiva dovuta al passaporto in comune. "Ci ho parlato solo dopo la fine delle prove – ha dichiarato Dani, schivando le domande dei giornalisti a riguardo – Sorrideva molto e diceva che la moto va molto veloce"

Non lo ha potuto osservare Valentino Rossi, scappato ad Aragon insieme a Lorenzo per cercare invano il bel tempo. Sulla scorta della vittoria dall'ultima posizione nella gara della Moto2, tuttavia, lo aveva addirittura indicato come suo erede. Il verdetto dei piloti sembra dunque unanime, non resta che attendere quello della pista.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


_________________
Nell' indecisione dag dal gass!!!!
Cbr600F - Cbr 954 RR - FZ1 Fazer - (a volte ;)Street Triple )
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
http://www.latribudelle2ruote.it/

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum